Mese: Ottobre 2020

  • Autore: Jay Kristoff
  • Editore: Oscarvault, Mondadori
  • Genere: Dark Fantasy
  • Data di Pubblicazione: 3 Settembre 2019
  • Numero di Pagine: 462
  • Prezzo: Cartaceo 19 euro

Trama:

Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un’arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici – e gli amici – più letali, e sopravvivere alla protezione di assassini, mentitori e demoni, nel cuore stesso di una setta dedita all’omicidio. La Chiesa Rossa non è una scuola come le altre, ma neanche Mia è una studentessa come le altre. Le ombre la amano. Si nutrono della sua paura.

Recensione:

Mia Corvere è una bimba di soli dieci anni quando vede la morte e l’ingiustizia per la prima volta. L’impiccagione del padre e, successivamente l’incarcerazione della madre, l’ha portata ad essere la ragazza che è adesso. A 16 anni ha un unico obiettivo: vendicarsi delle persone che le hanno portato via la sua famiglia.

“Chissà perché non hanno scelto qualcosa di un tantino più plateale.” “Credo che sia proprio questo il punto. Chiunque cerchi un covo di assassini probabilmente non inizierebbe dalla montagna più noiosa di tutta la creazione.”

Per questo ha bisogno della Chiesa Rossa, una scuola per assassini di assassini, che insegna a difendersi e a diventare delle vere e proprie armi. Una scuola particolare con materie inusuali, ma la stessa Mia non è come tutti gli studenti a cui la Chiesa Rossa è abituata! lei non è mai sola, c’è Messer Cortese con lei!

Faccio una premessa: non ho letto subito questo libro per via dell’Hype estremo che si è costruito intorno a questa saga, avevo paura di rimanere delusa e di non godermi appieno la storia. Sono contenta di aver aspettato e di aver colto l’occasione di organizzare il #maidimenticaregdl su Instagram insieme ad una personcina speciale

Vi porgo il benvenuto alla Chiesa Rossa, figli. Avete viaggiato per miglia e anni per essere qui. E avete altre miglia e anni davanti a voi. Ma alla fine del viaggio, sarete Lame, brandite per la gloria della dea nel più santo dei sacramenti. Coloro che sopravvivranno, ovviamente.

Il Worldbuilding è ben costruito, Kristoff ha pensato ad ogni dettaglio e ogni ambientazione è ben descritta. Poi la mappa è qualcosa di spettacolare. Ho avuto l’impressione di accompagnare io stessa Mia nei suoi vagabondaggi per i tunnel della scuola.

Come ogni Fantasy che si rispetti sono presenti numerosi personaggi, alcuni decisamente non umani, alcuni mi hanno abbastanza delusa e i miei preferiti hanno fatto una brutta fine, complimenti zio Jay, tre su tre. Ogni personaggio si distingue dagli altri, ma sono tutti parte di un puzzle complesso che avrà senso nei prossimi volumi. Il lettore non può non notare l’umanità di Tric, l’audacia di Ashlinn, la rabbia di Jessamine, l’arguzia di Lotti e ovviamente l’ironia di Messer Cortese. Ma anche Lord Cassius e i maestri, insomma impossibile nominarli tutti! L’autore ha costruito una grande storia dietro ogni singolo personaggio e ha deciso di svelarne i dettagli poco alla volta, giusto il minimo indispensabile a condurre il lettore dove vuole.

Mia è forse una delle poche protagoniste che non mi ha fatto girare le scatole, non troppo almeno. Però non mi è venuta voglia di picchiarla durante il libro. Piuttosto non sono del tutto convinta di Messer Cortese, è il personaggio che mi ha delusa maggiormente, devo ancora capire molte cose riguardo l’ombra di Mia, però mi ha fatto ridere più di una volta con le sue battute di spirito. Nonostante la moltitudine di personaggi presenti, li ho trovati tutti ben caratterizzati.

“… confido che tu abbia notato come ho educatamente evitato di commentare…” Mia guardò il non-gatto sulla cornice dello specchio sopra di lei. “La tua moderazione è ammirevole.” “… in realtà non riesco a pensare a nulla di arguto da dire…” “Sia ringraziata la Mannaia per le piccole benedizioni, allora” “… o per quelle notevolmente più grandi, come in questo caso…” Mia roteò gli occhi “…sapevamo entrambi che era troppo bello per durare…”

Lo stile di Jay Kristoff è molto descrittivo e all’inizio ho fatto molta fatica ad ingranare, il ritmo però cambia totalmente quando Mia arriva alla Chiesa Rossa, le ultime 200 pagine, poi, si leggono in un niente. Altra critica negativa devo farla alle note, troppe e troppo lunghe; alcune le ho trovate fuorvianti e superflue

Non temere, piccolo Corvo. Più brillante è la luce, più cupa é l’ombra

Nel complesso l’ho trovato un buon libro con un finale che lascia il lettore con il fiato sospeso, non vedo l’ora di continuare la lettura di questa saga con le ragazze. Una storia ben costruita in cui non mancano i colpi di scena, coinvolgente e particolare. L’atmosfera dark e cruda con una piccola parte di sentimentalismo è perfetta per Ottobre.

Consiglio la lettura a chi vuole una storia cruda, senza filtri, capace di tenere il lettore incollato alle pagine!

Sabry

Ciao a tutti oggi vi parlo di un Romance per una collaborazione con l’autrice e la Casa Editrice! Autrice: Marta Mancinelli Editore: Believe Edizioni Genere: Paranormal Romance Data di Pubblicazione: 20 Luglio 2020 Prezzo: Flessibile 15,00 euro. Trama L’amante dello shopping Elsa Davis ha avuto quasi tutto dalla vita: quattro amiche sempre presenti, un lavoro […]

Contina a Leggere